KOOS - Knee Injury and Osteoarthritis Outcome Score


Questa scala valuta a breve e lungo termine le conseguenze (i potenziali esiti in sindromi degenerative) derivanti da svariate patologie del ginocchio, in termini di sintomatologia, livello funzionale e soddisfazione del paziente (Roos et al., 2003, 1998). Rappresenta un ampliamento dell'indice WOMAC (Western Ontario and McMaster Universities Osteoarthritis Index). Comprende 42 items divisi in 5 dimensioni: dolore (9), altri sintomi (7), attività dell'attività quotidiana (ADL) (17), attività sportiva e ricreazionale (Sport/Rec) (5), qualità della vita (QOL) correlata al ginocchio (4) (Roos et al., 2003). Può essere autocompilata dal paziente. Tutti gli items hanno cinque possibili risposte, a ciascuna viene assegnato un punteggio da 0 (nessun problema) a 4 (grave problema). Ogni sottoscala fornisce un punteggio, risultante dalla somma di tutti gli items inclusi. I punteggi son convertiti in percentuale (0 grave problema, 100 assenza di problemi). Non viene però calcolato un punteggio finale globale, al fine di analizzare e isolare le singole dimensioni di valutazione. Questa scala per alcune patologie (protesi di ginocchio) soddisfa criteri di affidabilità, validità di contenuto e costrutto e sensibilità per tutte le dimensioni, eccetto quella relativa alle attività della vita quotidiana ma: non soddisfa criteri statistici per quanto riguarda gli items relativi alle ADL (alcuni dei quali non risultano specifici per una popolazione giovane e atletica) e può generare confusione nel paziente nella scelta delle possibili risposte in determinati items, che risultano spesso ambigui (Streiner et al., 1995). Soltanto due delle cinque dimensioni della scala sono sufficienti per misurare la funzione nei pazienti operati di ricostruzione del L.C.A.. Le tre dimensioni della scala estratte dall'indice WOMAC, risultano essere appropriate per pazienti con patologie degenerative, ma non per pazienti con lesioni del L.C.A., che non hanno ancora sviluppato esiti di questo tipo. Non è quindi un valido strumento per una valutazione funzionale in individui con una recente ricostruzione del L.C.A.